You are here: Home

A Bovino risorge il volontariato ambientale per il bene del paese Featured

Written by  Published in AMBIENTE Friday, 01 March 2024 15:02
Rate this item
(0 votes)

  In queste ultime settimane, grazie alle belle giornate di sole e all'iniziativa di alcune persone, si sono formati dei gruppi di volontari che hanno deciso, spontaneamente, di ripulire alcuni angoli dell'abitato in cui, un pò per il vento che a Bovino non manca mai e un pò per l' incuria o distrazione di alcuni abitanti, vengono accumulate buste di plastica che svolazzano, fogli di carta e foglie d' alberi che danno una immagine non molto bella della città. 

 

 C' è anche qualcuno che prende carta e penna e c' invia notizie di situazioni locali che avrebbero bisogno di qualche intervento da parte di chi riveste un ruolo importante per amministrare la città. L'ultima segnalazione pervenutaci è la seguente e dopo aver verificato se la realtà attuale corrisponde alle fotografie inviateci, le pubblichiamo insieme all'e-mail di accompagnamento:


      Non ce ne voglia l'attuale Sindaca-Giunta Comunale, se ci preme “segnalare” un angolo urbano trascurato, anche se molto frequentato. Certamente una situazione già esistente ed ereditata da altre Amministrazioni (lo sappiamo!). Proviamo, con molto garbo, a far presente lo stato di abbandono che si nota affacciandosi dal “belvedere” che poggia sul costone roccioso al termine di Via Castello - che fa angolo con Rampa Nuova.

 

 

Si possono notare i resti arrugginiti di una scatola metallica che alloggiava un faro (di cui si presume la disattivazione dalla rete elettrica) e di un palo vuoto che sosteneva un cartello, a voler indicare l'importanza del luogo. Sappiamo bene tutti che questo “belvedere” punto di riferimento dei nostri concittadini e turisti forestieri, per ammirare il Vallo di Bovino-Montefedele. Ironicamente, qualcuno ha commentato che ormai quel vecchio arrugginito, va considerato come archeologia industriale ereditata dai Romani (??).

Chissà, se facendosi aiutare da Archeolcub e Proloco, sarà possibile ripristinare il cartello informativo-turistico e rimuovere quel box arrugginito, e completare il tutto con un bel cartello robusto ed indelebile …per scoraggiare l'abbandono di rifiuti da questo belvedere. Grazie in anticipo!

Per restare in tema di “abbandono rifiuti” ci preoccupa la nuova discarica di materiale inerte e da scavi, che sta prendendo possesso del piazzale erboso vicino alla palestra ricostruenda, sotto il campo sportivo. Ci auguriamo, che sia solo un deposito temporaneo e che venga monitorato …per evitare sorprese!!

Ed anche, con un sorvolo veloce, ci stiamo chiedendo con quale “armonia e rispetto” in un luogo censito come patrimonio storico, può essere realizzato quel cubo (orrendo per Sgarbi) alquanto indecente per una Villa pubblica risalente al 1871.

Forse con qualche sfumatura in stile Liberty, si poteva addolcire l'impatto di questo scatolone-box da “cantiere alta velocità”…..ma per questo, dovevano pensarci per primi e per tempo, coloro che hanno autorizzato queste trasformazioni.

 

Read 414 times Last modified on Thursday, 30 May 2024 08:37

I nostri contatti :)