MANGIARE BOVINESE

Laganelle al sanguinaccio, una delle ricette proibite di Genoeffa

Laganelle al sa...

E' una ricetta molto antica e che adesso...

Orecchiette fatte a mano

Orecchiette fat...

                 Ingredienti: ...

Timballo di maccheroni

Timballo di mac...

Maccaroune a lu furn Ingredienti x ...

Orecchiette al cacioricotta

Orecchiette al ...

  Il cacioricotta e’ il tipico formag...

Orecchiette con la rucola

Orecchiette con...

Piatto primaverile-estivo de...

Museo Civico Bovino

You are here: HomeVideoCosa succede in Comune....

Cosa succede in Comune.... (149)

Giovedì sera alle 18,00 ci sarà questo incontro pubblico tra la popolazione di Bovino e le forze dell' ordine per parlare di prevenzione ed informazione sull' ordine pubblico.

Sarà l' occasione buona per parlare finalmente del disordine pubblico di questo paese?

 

 

....c' era una volta il Centro Storico di Bovino .... ma ora "the business are business", gli affari sono affari e la filantropia è lo strumento di chi vuole cambiare il paese !!

A che serve fare opposizione, a cosa serve fare una Consulta per il Centro Storico, perchè costituire un  Comitato per il Centro Storico, a cosa serve  l' Archeoclub e altre Associazioni che promuovono il territorio....cosa serve un Piano di Recupero quando una maggioranza fa e disfa come meglio gli pare per finalità che distruggono la Storia di un popolo e di un paese?

Con la delibera del Consiglio Comunale del 31 Ottobre u.s., è stato modificato l' art. 47 del Piano di Recupero:

 

 

Bovino: L’ indifferenza che uccide…..

Written by Tuesday, 22 October 2013 17:18

Sarà che non fa più scalpore ciò che non riguarda più direttamente l’ essere umano, ma non si può  non dispiacersi della soppressione di un qualsiasi animale o anche di un albero che da decenni  ha abbellito ed arredato il nostro paese.  Assistiamo sempre più spesso ormai all’ abbattimento di alberi nei punti più belli del paese magari con la giustificazione della sicurezza stradale (vedi via Alcide De Gasperi ) o per dei rischi inventati (Vedi Via della Repubblica) ma che in realtà soddisfano desideri celati da anni da parte di privati che finalmente trovano l’ amministratore di turno accondiscendente che con fare da primario oncologo da macello ordina gli interventi di  abbattimento.  E’ accaduto stamani su Corso Vittorio Emanuele che,  a sorpresa di tutti, è arrivata la squadra del verde, comandata dall’ Assessore al “ramo” (da tagliare) che ha disposto l’ abbattimento di uno di quegli alberi laterali che, rispetto ad altri, francamente, non mostrava segnali  di pericolo imminente, con una vegetazione tutt’ ora   fiorente  alla pari degli altri alberi immediatamente vicini.

Sarà presto, dicono, sostituito da un altro albero più giovane,  del quale già si nutrono dubbi sulla sopravvivenza, visti i vuoti che interrompono la continuità dell’ altra fila di alberi collaterali, appositamente non fatti più crescere perché adombravano la visuale di alcuni interessati.

E' stato convocato il Consiglio Comunale l' 8 Ottobre 2013

Written by Wednesday, 02 October 2013 06:29

In prima convocazione è stato convocato il Consiglio Comunale per martedì 8 Ottobre, in seconda convocazione per mercoledì 9 ottobre per discutere il seguente ordine del giorno:

Si continua a parlare dei nostri giovani e ci ha particolarmente  interessato, fra i tanti pervenuti, il commento del nostro concittadino Tony Russo dal Canada il quale ci ha mandato  la foto di sua madre (100 anni compìti)  con in braccio la pronipote Maddelyne di appena 5 mesi !!

Per la lettera pubblicata sul tuo sito nella  conversazione tra Gennaro e Oreste, beh! cosa potrei commentare, in ogni occasione , che sia una festa , uno sposalizio o un funerale, ci sono sempre le polemiche che si fanno, sia costruttive che negative. A volte anche alle critiche bisogna darci attenzione, perché ci fanno aprire la mente se possiamo migliorare quello che stiamo facendo.
Per quanto riguarda i giovani che Gennaro cita nella lettera, ricordiamoci che siamo stati giovani anche noi,ogni generazione ha il suo stile e suo modo di agire, poi con l' età , quando si matura, anche loro troveranno il sentiero giusto da percorrere, l'importante è di non abbandonarli e non scoraggiarli mai, consigliarli sempre sulla via giusta, e un giorno te ne saranno grati.
Distinti saluti
Tonino Russo

In un' altra corrispondenza Tony esprime il suo parere sulla politica italiana di questi giorni:

Ma questo Berlusconi e` un padre eterno o e` vittima di persecutori che vogliono schiacciarlo
per gelosia politica ? Sono anni che questi politici stanno sciupando tempo con questa persona,a caro prezzo,  considerando lo stipendio che prendono.Ci sarebbero tanti problemi da risolvere per
la nazione nel parlamento italiano, e se la spassano a giocare a topi e gatti, o a toppa topp con quest'uomo, e chi paga le consequenze ? Come dice un vecchio proverbio bovinese(e pantalone paga).
Ma perche`  Berluscone , da persona intelligente che e`,se davvero vuole bene all'Italia come diceva ultimamente nel suo discorso , non lascia la politica, almeno darebbe un po` di pace agl'italiani e si ritirasse con un titolo orgoglioso da Senatore, e non rischiare di perdere tutto,
come un campione di pugilato, se lascia la carriera col titolo di campione  viene sempre elogiato
dal pubblico, ma se lascia che viene messo a KO, tutti gli voltano le spalle.
Io di politica me ne intento poco, ma! chi ci capisce e` bravo.
Saluti da Toronto.
Tony Russo

 

Si è mossa in sordina la nuova giunta comunale e proprio nel pieno delle feste patronali, il 14 Agosto, ha fatto il primo bel regalo alla cittadinanza, aumentando il costo dell' acqua, con uno spirito di solidarietà sociale davvero sorprendente e come incentivo a quelle categorie che gli ha portato maggiori consensi, ha deciso l' aumento dell' acqua. Adesso ci diranno che sono stati costretti, che non si poteva fare a meno e bla-bla-bla... Intanto:

Tariffe del 2012:

TARIFFE VARIATE PER IL 2013:

Le notizie ci sono pervenute dal Consigliere Comunale della lista civica "Viva Bovino viva-La mia città".

BOVINO: un vigile urbano in piazza… vero o falso ?

Written by Friday, 09 August 2013 19:48

E’ stata protocollata in data 8 Agosto dal consigliere Lombardi, la richiesta di intervento da parte del Sindaco  per far sì che il volontario che indossa i panni da vigile urbano venga spogliato di tale divisa che confonde  i cittadini, i turisti e che allo stesso venga imposto di indossare la divisa dell’ Associazione cui appartiene con la scritta ben visibile “volontariato civile” durante la sua attività di collaborazione con la Polizia Urbana . C’è da chiedersi chi abbia autorizzato il personaggio col fischietto facile ad indossare quella divisa da polizia urbana, sarebbe grave se fosse stato lo stesso individuo ad averla acquistata con cintura, berretto  con lo stemma del Comune di Bovino, mostrine, fischietto e paletta; la legge non lo permette, così come non può essere consentito ridicolizzare l’ immagine della Polizia Urbana per atteggiamenti e comportamenti non consoni alle funzioni svolte dal personaggio in questione (vedi questa foto  scattata ieri su Corso Vittorio Emanuele, inviataci da un lettore poche ore fa) .

  Questa è la lettera indirizzata al Sindaco ed inviata per conoscenza alle forze dell’ ordine locali:

 

....mentre questi erano i tempi nei quali i ruoli venivano fatti rispettare:  

 

 

 

Lo zapping facebookiano ci propone  le immagini fantasiose delle panchine regalateci dall' Amministrazione comunale quale omaggio della riconferma alla guida del paese. Ce ne fosse una allegra !!! Tutte....proprio tutte le accomunano a delle bare, sarcofaghi in bella vista, allineati e pronti per l' uso. C'è chi propone adesso di cambiare il nome al Corso Vittorio Emanuele, suggerendo "parco delle rimembranze" o " Corso della Pax" . C'è chi,  più ammanigliato con gli amministratori che contano, per scaramanzia, se l'é fatta subito togliere perchè nel  negozio i clienti toccavano ferro e anzichè comprare gratta e vinci, continuavano a grattarsi intimità richiedendo  'o sgubbatiello come portafortuna !!

 

 

 

 

BOVINO: PANCHINE NUOVE SU CORSO VITTORIO EMANUELE

Written by Thursday, 01 August 2013 16:48

I vacanzieri di Luglio che sono stati a Bovino e che sono rientrati nei paesi in cui risiedono sono stati fortunati perché sono andati via con la speranza che i lavori di rifacimento del Corso Vittorio Emanuele prima o poi saranno portati a termine e che il prossimo anno potranno godersi il bellissimo “salotto” promesso dall’ Amministrazione che è stata confermata alla guida del paese. Sono fortunati perché conserveranno ancora l’ immagine del Corso principale così com’ era. Forse questo ritardo è stato tutto programmato così ma il nuovo Corso sta prendendo forma, i marciapiedi sono a buon punto nonostante le osservazioni di chi lamenta su come vengono realizzati, per i rischi dei disabili, dei livellamenti “alla coso di cane” e proprio ieri sono state posizionate in via provvisoria le nuove panchine in pietra le quali sono diventate immediatamente l’ argomento principale della piazza: pare che non piacciono nemmeno a chi le ha commissionate !! C’è chi scarica la responsabilità sui tecnici; c’è chi  non si pronuncia perché rimanda alla conclusione dei lavori (già abbondantemente scaduta il 9 Luglio !!); c’è chi dice che i progettisti si siano ispirati all’ ingresso di un cimitero e c’è chi, senza peli sulla lingua,  le definisce “tavòute” (bare di pietra sulle quali manca solo la scritta “qui giace la buon’ anima di chi è morto…”). Per il momento ci fermiamo qui, mentre l’ argomento sta sulla bocca di tutti e chissà se alla fine non si penserà di sostituirle a fine dei lavori !!

 

In altri borghi simili al nostro abbiamo trovato questo tipo di panchine:

 

....

                                                                                                                                                                                                                                      

 

 

 

Il Gal Meridaunia dà i numeri !!

Written by Wednesday, 17 July 2013 07:00

Da teleradioerre

BOVINO, mercoledì 17 luglio 2013 - ORE 07.11

Meridaunia ambasciata del mondo rurale in Puglia

 



93 iniziative finanziate nel campo dell'agricoltura, turismo, servizi e artigianato tipico, riqualificazione edifici rurali per un totale stanziato che sfiora i 15 milioni di euro (di contributo pubblico).
17 Strutture agrituristiche, 6 masserie didattiche, 2 fattorie sociali, 30 strutture di piccole ricettività (modello affittacamere), 33 piccole e medie imprese per artigianato tipico e servizi alla popolazione rurale, 1 struttura riqualificata per la destinazione pubblica, 2 centri di accoglienza turistica (Centro del Gusto di Troia, Touristic Center di Lucera), 2 itinerari turistici.
E ancora, 382 nuovi posti letti creati sul territorio dei Monti Dauni, 91% di impegno di spesa realizzato finora e circa 25 milioni di euro di investimenti previsti sull'intera area tra contributo pubblico e privato
Sono gli straordinari numeri che il GAL Meridaunia ha fatto registrare nella programmazione 2007-2013, attualmente in corso, e che sono stati illustrati nel convegno regionale tenutosi a Bovino ed organizzato dall'Agenzia di Sviluppo dei Monti Dauni, alla vigilia del nuovo Programma di Sviluppo Rurale Puglia (2014-2020).
Un risultato importante, conseguito in una delle aree rurali più svantaggiate dell'intero territorio regionale, e che ha ricevuto il plauso dell'assessore regionale alle Risorse Agroalimentari, Fabrizio Nardoni. "Questo è un GAL particolarmente intraprendente che con intelligenza ha saputo mettere in campo le sue professionalità, utilizzando i fondi di cui ha beneficiato a favore di iniziative imprenditoriali in grado di creare sviluppo ed economia. I Monti Dauni - ha aggiunto Nardoni - grazie al GAL sono diventati la quarta eccellenza turistica della Puglia dopo il Gargano, il Salento e la Valle d'Itria. Qui non ci sono solo i boschi, ma luoghi con storia millenaria, tradizioni, arte e cultura. Tutto questo va integrato in un sistema turistico più complesso. Nella prossima programmazione dobbiamo sicuramente migliorarci, pensando ad azioni per sviluppare il sistema agricolo e turistico. La Regione Puglia crede molto nello strumento GAL ai quali darà tutto il suo apporto".
Ai lavori è intervenuto anche il direttore dell'Autorità di Gestione PSR Puglia, Gabriele Papa Pagliardini che ha presentato le linee della nuova Programmazione. "I GAL pugliesi hanno svolto un ruolo determinante in questi anni, hanno ottenuto risorse pari al 20% della programmazione e hanno soprattutto svolto un'azione capillare sul territorio. E il GAL Meridaunia è uno dei più virtuosi della Puglia, tra quelli che ha funzionato meglio. Da esempio per tutti gli altri. Purtroppo - ha aggiunto Pagliardini - nel prossimo programma di sviluppola disponibilità delle risorse limitate ci porterà a rivedere le strategie da adottare". Di cambio epocale sui Monti Dauni ha parlato il presidente di Meridaunia, Alberto Casoria. "Meridaunia in questi anni è diventata l'ambasciata del mondo rurale, ha dato certezze a tanta gente che vive in questo territorio, aiutandola ad avviare nuove attività imprenditoriali e a non farla fuggire come sta accadendo in altre realtà marginali. Questa è la nostra vera sfida. Nella nuova programmazione reclamiamo un'azione di sviluppo nuova. Alla Regione Puglia chiediamo di sperimentare nuove forme di sviluppo, ad iniziare dagli strumenti di ingegneria finanziaria a favore delle aziende agricole".



redazione Teleradioerre

 

CERCA NEL SITO

I nostri contatti :)