MANGIARE BOVINESE

Laganelle al sanguinaccio, una delle ricette proibite di Genoeffa

Laganelle al sa...

E' una ricetta molto antica e che adesso...

Orecchiette fatte a mano

Orecchiette fat...

                 Ingredienti: ...

Timballo di maccheroni

Timballo di mac...

Maccaroune a lu furn Ingredienti x ...

Orecchiette al cacioricotta

Orecchiette al ...

  Il cacioricotta e’ il tipico formag...

Orecchiette con la rucola

Orecchiette con...

Piatto primaverile-estivo de...

Museo Civico Bovino

You are here: HomeVideoNewsBOVINO COL C.O.C. di BERTOLANTE(?)

BOVINO COL C.O.C. di BERTOLANTE(?)

Published in News Tuesday, 09 March 2021 11:28

BOVINO COL C.O.C.  di BERTOLANTE(?)

E’ in atto una frattura d’ intenti tra l’ Amministrazione Comunale e l’ Associazione di Volontariato principale di Bovino sui recenti interventi  per quel poco di neve che ha interessato il piccolo paese nei giorni di metà febbraio?. Pare proprio di sì perché si sente parlare  di protagonismo, di convenzioni in scadenza, di modalità d'uso  di mezzi  etc.etc.  La cosa ci dispiace perché in precedenti Amministrazioni i rapporti con le organizzazioni di volontariato sono stati ottimi, con eccellenti risultati in uno spirito di collaborazione e solidarietà veramente ammirevoli anche perché regolati da convenzioni appropriate, rispettate, senza sovrapposizioni di ruoli e con una programmazione condivisa con tutte le Associazioni, le forze di pronto intervento e la popolazione stessa.

L’ interrogativo di questa “frattura” appena accennata viene avvalorato da un commento pervenutoci ai vari "comunicati" emessi dal Comune,  che di seguito rendiamo pubblico al solo fine di capire come stanno andando le cose, visto che per rispondere ad alcune domande e per integrare qualche omissis ci vorrebbe qualcuno che ben conosca la realtà dall’ interno delle Associazioni di Volontariato e del C.O.C. stesso: 

 

Un vecchio detto contadino, recita: “Sotto la neve pane” adattandolo al caso nostro, potremmo dire: “Sotto la neve..confusione”.  Dopo il 13 e 14 febbraio,  affiorano i difetti di interventi improvvisati e poco risolutivi (…omissis) per contrastare i disagi causati dalla neve/ghiaccio. Però in compenso non sono mancate le video-interviste di un esperto rappresentante comunale che, lampeggianti e sirena (come campane a festa!) ha rilasciato rassicuranti dichiarazioni del tipo: ”sta tutto sotto controllo”. Ma purtroppo non ci risulta che il Comune abbia adottato in anticipo un programma antineve, pur sapendo per tempo che avremmo avuto solo due giorni di maltempo con “criticità da moderata ad ordinaria” come segnato nei bollettini n. 044 e 045 della Protezione Civile Regionale…..si badi bene, indicazioni riportate tramite bollettini e non “avvisi di criticità”…la differenza c’è…e qualche esperto/dirigente comunale lo dovrebbe sapere.

In quanto ad una bozza di previsione, la famosa “Protezione civile comunale” non ha pubblicizzato alcuna iniziativa di carattere preventivo, come non abbiamo un resoconto finale doponeve del Servizio P.C. comunale competente. Ma che volete, quel che c’è da sapere viene pubblicizzato su “Città di Bovino - Eventi e Comunicazioni” e/o con avvisi comunali, a cui aggiungere un po’ di video-interviste con comparse e recita da teatrino. Tutte armi a doppio taglio, perché i toni trionfalistici del Bertolante, e le dichiarazioni pubbliche registrate,…non sempre corrispondono alla realtà dei fatti. Ancora una volta il Piano comunale emergenza neve, tanto voluto dal Bertolante nel 2018, è rimasto a dormire in qualche cassetto…..sarebbe bastato consultare solo la pag.18 e farne adeguata pubblicità- informazione e avvisi.

Certamente le “Alte sfere” diranno che la prevenzione è stata presa in considerazione.  Non a caso, il Comune in base al bollettino meteo protezione civile regionale n.43, ha  provveduto il giorno 12 con ordinanza n. 3 alla chiusura delle scuole, a riprova che qualcosa si può organizzare con anticipo, quando ci sono responsabilità dirette…per mettersi al sicuro.

Unico provvedimento del Servizio Comunale, comunque tardivo, risulta emanato il 13 feb. prot.1530 per l’attivazione del Centro Operativo Comunale, per  un  “evento emergenziale connesso a previste nevicate”  ma una simile affermazione, sembra in contrasto con la dichiarata “Criticità moderata-ordinaria” dei bollettini meteo regionali n. 44 e 45.    Non è solo una svista, perché nel comunicato su “Città di Bovino-Eventi e Comunicazioni” del 13 feb ore 21:34 si legge chiaramente che il bollettino Protezione Civile regionale, ..”segnala ancora allerta arancione per neve e per la giornata di domani”, ma per completezza e per non allarmare andava aggiunto “con livello criticità moderato e con attenuazione in serata”.  Quì siamo al solito bivio, fra informazione corretta ed interpretazione del momento, per cui anche l’imperfezione si trasforma in assoluzione.  Ma si vede che il COC stava impegnato in altro tipo di comunicazione con la popolazione (https://www.youtube.com/watch?v=9PFN32Ua3Ro)

 

 per la serie: va tutto bene abbiamo la situazione sotto controllo, vi risolviamo tutto con il C.O.C.

 

 

 

A proposito... (Omissis…..) …sembra entrato in funzione un mini-Coc  al piano terra dell’ex-Comune ristrutturato, anche se sono attività ed interventi specifici della ASL. Però l’occasione è ghiotta per collocare, come un segnaposto, una “presenza” in uniforme simil-vigile urbano, che da privato “volontario comunale” senza una preparazione e professionalità, viene a conoscenza direttamente o indirettamente dei dati privati e sensibili di molti cittadini (malattie e patologie).

...(Omissis…..) il Servizio Protezione Civile del III Settore sta perdendo una preziosa occasione per attuare qualcosa di realmente utile in materia di vera Protezione Civile. Già dalla primavera del 2020 in emergenza Covid, si potevano promuove iniziative volte ad accrescere la resilienza della comunità, con la partecipazione dei cittadini alle attività di protezione civile e mediante la diffusione della conoscenza e della cultura della protezione civile, allo scopo di favorire l'adozione di comportamenti consapevoli e misure di autoprotezione da parte dei cittadini, tutto come previsto dal Codice di protezione civile del 2018!.

 

Cultura e informazione, senza eccessivi sforzi ed a basso costovisto che la Città di Bovino dispone di un apparato COC impressionante ed è prodiga di: comunicazioni, bollettini, spot, annunci, video, interviste, ecc..

 

 

 

 

 

Last modified on Wednesday, 10 March 2021 11:56

CERCA NEL SITO

I nostri contatti :)