You are here: HomeStoria di BovinoNews

News (370)

Lellentesque elit justo, dictum at facilisis nec, aliquam dignissim lectus. Donec gravida dolor in tortor convallis mollis. Donec vel risus ut turpis viverra faucibus. Aenean viverra quam sed nunc consequat vitae aliquam nisl eleifend. Praesent eros nisi, fringilla sed hendrerit nec.

Arte Cultura e Spettacoli (42)

Maecenas ligula velit, pharetra ut sagittis at, malesuada eget elit. Nunc auctor tellus et neque blandit at convallis justo commodo. Duis ornare velit eget ligula sagittis at feugiat magna accumsan. Nulla feugiat, mauris non ullamcorper accumsan, dui lectus interdum lectus, nec condimentum id velit.

CONCORSO POESIA DIALETTALE BOVINESE 2017

CONCORSO POESIA DIALETTALE BOVINESE 2017

     Quest' anno l' assenza di prestigiose firme di autori che per molti anni ha ...

MORE

Incendio a Bovino distrutti 7 ettari di bosco

Written by Wednesday, 24 October 2012 11:15

Sette ettari di ginepreto e bosco ceduo sono andati distrutti a causa di un incendio sviluppatosi in località 'Serra del Toro' in territorio di Bovino. L'intervento di spegnimento delle fiamme è durato circa quattro ore, con l'ausilio di due aerei Fire Boss che hanno eseguito sei lanci di acqua e due lanci di liquido ritardante. A terra hanno operato invece squadre del Corpo Forestale dello Stato, dei Vigili del Fuoco e della Protezione civile di Bovino e Deliceto, dell'Agenzia regionale per le attività irrigue e forestali (Arif), con la collaborazione dei carabinieri.

Anna Falchi sceglie Bovino

Written by Wednesday, 24 October 2012 08:42

Anna Falchi ha scelto la splendida cornice pugliese di Bovino per presentare in anteprima il suo nuovo film da produttrice, Amaro Amore. Il BOVINO INDEPENDENT SHORT FILM FESTIVAL, dal 23 al 25 agosto, è, infatti, pronto a tornare per la sua quarta, rinnovata edizione. Curato Francesco Colangelo e Alessandro Valori, è diventato ormai un appuntamento atteso e consolidato, che trasforma per tre giorni uno de “I borghi più belli d’Italia” in un salotto del cinema aperto a tutti, con proiezioni pubbliche, performance, incontri e dibattiti con protagonisti del cinema italiano, in un’atmosfera informale, animata da una straordinaria partecipazione popolare.


Al concorso internazionale di dieci cortometraggi, selezionati tra centinaia arrivati da tutto il mondo, si affiancano numerosi eventi speciali e una serata finale di premiazione nell’incantevole Castello di Bovino, illuminato da tante stelle del cinema.

.

Oltre ANNA FALCHI che presenterà l’anteprima nazionale di Amaro Amore di Francesco Henderson Pepe, GIORGIO COLANGELI e DOMENICO FORTUNATO accompagneranno la proiezione del film di cui sono protagonisti, 100 metri dal paradiso di Raffaele Verzillo.Torna a Bovino PIER GIORGIO BELLOCCHIO, che sarà protagonista della Piazza d’Armi di Bovino dove porterà in scena il suo Oreste. LINO PATRUNO animerà il borgo con le magiche note del suo coinvolgente Jazz Show. Molti i protagonisti del mondo del Cinema e della TV che hanno già confermato la loro presenza per unirsi all’atmosfera di Bovino:GIAN MARCO TOGNAZZI, LUCIA OCONE, EURIDICE AXEN, KARIN PROIA, MICHELE DE VIRGILIO, GIANNI FANTONI e MAX GAZZÈ che regalerà una sorpresa al pubblico.

Petizione contro la riforma Fornero

Written by Thursday, 25 October 2012 07:37

"Questa mattina abbiamo presentato in Cassazione i referendum contro la riforma Fornero sulle pensioni. Una riforma di una gravità assoluta che colpisce le lavoratrici e i lavoratori, ha prodotto il dramma degli 'esodati', aumenterà la disoccupazione giovanile e si accanisce contro le donne. Una riforma senza nessuna giustificazione economica poiché il nostro sistema previdenziale era in assoluto equilibrio, come ebbe a dire persino Monti nel proprio discorso di insediamento e la cui sola logica è quella di usare i contributi per le pensioni come un bancomat". Con questa dichiarazione Paolo Ferrero, segretario nazionale del Prc, ha annunciato la presentazione dei questiti referendari contro la riforma delle pensioni della Fornero. Ferrero ha precisato che fanno parte del comitato promotore del referendum sulle pensioni lavoratori e lavoratrici esodati, precari/e, esponenti di movimenti e partiti, tra i quali Rifondazione comunista. La raccolta delle firme partirà nelle prossime settimane, probabilmente tra il 20 e il 27 ottobre.

Progetto ferroviario

Written by Thursday, 25 October 2012 07:35

"Dai progetti finalmente si passa alle opere. I finanziamenti previsti sono il presupposto perchè si aprano i cantieri sull'asse strategico dell'alta capacità Napoli-Bari-Lecce-Taranto". L'assessore alle infrastrutture della Regione Puglia Guglielmo Minervini commenta così la sottoscrizione del Contratto Istituzionale di Sviluppo (Cis) per la realizzazione della direttrice ferroviaria Bari-Napoli avvenuta oggi a Roma con il ministro per la Coesione territoriale Fabrizio Barca, il viceministro alle Infrastrutture e Trasporti Mario Ciaccia, il presidente della Regione Campania, Stefano Caldoro, gli amministratori delegati di Ferrovie dello Stato, Mauro Moretti, e di Rete Ferroviaria Italiana, Michele Mario Elia e per la Regione Puglia l'assessore al Mediterraneo, Silvia Godelli. "Dobbiamo - spiega Minervini - recuperare presto il gap con la dorsale tirrenica e ricongiungere la Puglia alla linea ad alta velocità. L'opera è di straordinaria complessità, la sua realizzazione permetterà di abbattere di quasi un'ora il tempo di percorrenza tra Bari e Napoli. I 3,5 miliardi disponibili permetteranno di aggredire subito il braccio ferroviario con il completamento del raddoppio in variante della Bovino-Cervaro e Apice-Orsara e di realizzare entro il 2017 le opere di velocizzazione della linea adriatica e ionica in Puglia". "Il Cis - chiarisce l'assessore - fissa tempi certi e prevede sanzioni in caso di inadempimento. Non è l'ultima tappa ma un passaggio fondamentale di un lungo percorso. Per il completamento dell'opera sono necessari ancora 3,884 miliardi di euro. La Commissione Europea ha inserito l'opera nella proposta di regolamento dei progetti prioritari nel quadro delle grandi reti transeuropee per il periodo 2014-2020. Questo ci fa ben sperare e ci invita a non mollare la presa". Il Contratto Istituzionale di Sviluppo, accogliendo le richieste della Puglia, prevede interventi ferroviari per estendere la rete ad alta velocità al sistema di direttrici regionale. Stanziati a tal fine 94 milioni per la velocizzazione linea adriatica Bari-Lecce, 48 milioni per la Bari-Taranto e 200 milioni di euro per la Potenza - Foggia. Oltre alla previsione di 106 milioni di euro per il raddoppio, sempre sulla linea adriatica, della tratta tra Ripalta e Lesina.

San Celestino

Written by Thursday, 25 October 2012 07:33

Hanno riferito che ieri sera il piazzale del monumento ai caduti , luogo in cui terminano le manifestazioni in onore di San Celestino Martire, simbolo dei Bersaglieri, si è trasformato in un palco sul quale si è messo bene in mostra il Sindaco che, più che parlare dei caduti nelle varie guerre e per i quali il Comitato Feste di San Celestino fa deporre corone di alloro in punti significativi di questo Borgo; più che spendere qualche parola per il Santo Martire e mantenere viva la memoria di quanti ci hanno rimesso la vita in difesa di valori che oggi tendono a scomparire,  ha sfruttato malignamente quest’ occasione per aprire la propria campagna elettorale, per dire che correrà alle prossime elezioni amministrative per essere rieletto, sciorinando una serie di attività svolte in questi cinque anni.

L’ assist, naturalmente,  è stato dato da qualche organizzatore che  si sentirà appagato di quel piccolo contributo alla festa, ma è stata grande la sorpresa di questa sceneggiata per altri componenti del Comitato Festa  che stavano lì ad ascoltare stupìti per quanto stava succedendo,  notando che persino le piume dei cappelli bersagliereschi si sono irrigidite di fronte a un pavone che ha aperto improvvisamente la sua coda in un contesto in cui l’unico animale ammesso sarebbe stato un gallo cedrone !! Una misera caduta di stile che non è oggi il caso di approfondire, per non rovinare il ricordo di questa festa che è e  rimane una delle più belle del nostro paese.

Manifestazione NO TRIV

Written by Thursday, 25 October 2012 07:31

Le Acli Provinciali di Capitanata congiuntamente alle Acli Ambiente anni verdi e al sistema delle associazioni specifiche e circoli saranno presenti alla manifestazione del 6 ottobre a Manfredonia per opporsi alle trivellazioni al largo dell'arcipelago delle Isole Tremiti. Il Presidente Nardino Lombardi dell'associazione ambientalista delle Acli dichiara di essere assolutamente contrario alle prospezioni geofisiche che invaderanno nuovamente il mare adriatico. Gli smottamenti del sottosuolo marino derivanti dalle penetrazioni delle sonde hanno già dimostrato in passato la pericolosità per il delicato equilibrio dell'ecosistema marino soprattutto se queste operazioni verranno effettuate accanto alle uniche isole italiane, straordinariamente ricche di flora e fauna marina, che si affacciano sull'adriatico quali sono le Isole Tremiti. La questione, che riveste assolutamente una rilevanza affaristica da parte della società petrolifera che non porterebbe , per altro, alcun beneficio economico per le nostre regioni se non l'esatto contrario attraverso un declino turistico, afferma il Presidente provinciale delle Acli Fabio Carbone, deve essere gestita politicamente non solo dalle istituzioni che più direttamente dovrebbero essere interessate alla problematica ma soprattutto dall'intero sistema di rappresentanza della società civile che oggi è chiamata responsabilmente a manifestare contro le lobby e le collusioni speculative di questo paese. Infine, il Presidente del Circolo delle Acli di Manfredonia "Gaetano Novellese" Matteo Lombardi, metterà a disposizione degli organizzatori della manifestazione la propria sede e i volontari per la positiva riuscita dell'evento. 

I nostri contatti :)