You are here: HomeBovino sulla Stampa

Bovino sulla Stampa (105)

Le pagine dei giornali che parlano di Bovino

Il quotidiano "Il Mattino di Foggia" è riuscito a fare l' intervista a Marco Cereste sul tema più importante di cui si parla in questi giorni in tutta la Provincia di Foggia, in previsione delle imminenti elezioni del Presidente  e del Consiglio Provinciale che si terranno  il prossimo 28 Settembre. Il nostro concittadino Marco Cereste, di cui ci siamo interessati più volte da questo sito, in quanto riveste ruoli politici molto importanti in Inghilterra e che si è sempre speso per questo nostro territorio, ci ricorda del tentativo svolto dalla Giunta Provinciale Pellegrino di far atterrare a Foggia la flotta aerea Ryanair, con un lavoro molto approfondito, fatto purtroppo "arenare" dalle successive Amministrazioni Provinciali di Stallone e Pepe, nonchè dal disinteresse totale delle amministrazioni dei comuni minori della Provincia di Foggia. L' intervista ci dà l' opportunità di smentire l' articolo apparso ieri sulla Gazzetta del Mezzogiorno, in cui si parla di  "caduta dalle nuvole" di John Alborante, sales & marketing manager per Italia, Grecia e Croazia per Ryanair, in merito alla non conoscenza dell' esistenza dell' aeroporto di Foggia.

Anzi, proprio perchè nello stesso articolo il manager Ryanair mostra molto interesse per il Gargano e sull' opportunità di poter avere uno scalo aereo in provincia di Foggia, rilanciamo da questo sito l' appello al nostro concittadino Cereste per riprendere, se possibile, quelle trattative che porterebbero senz' altro ad una soluzione positiva, voluta, questa volta sì, da tutte le parti in causa. Questo è l' articolo di ieri della Gazzetta del Mezzogiorno:

Interessante, infine,nell' intervista del Mattino di Foggia, l' accenno di Marco Cereste rivolto ai giovani.

Un bagno di folla e applausi per l'arrivo a Bovino di Riccardo Scamarcio e Valeria Golino, gli attori che hanno di fatto aperto la sesta edizione del "Bovino Independent Short Film Festival" che chiuderà i battenti sabato 24 agosto con la premiazione dei migliori cortometraggi in concorso. Con Scamarcio e Golino anche il regista del film proiettato ieri sera nell'atrio del Palazzo Ducale "Come il Vento", Marco Simon Puccioni. La cittadina dei Monti Dauni già dal mattino di ieri è invasa da attori, registi, giornalisti che per tre giorni animeranno il borgo grazie ad uno degli eventi più importanti organizzati quest'anno in Puglia da Francesco Colangelo con il sostegno dell'amministrazione comunale e di alcuni imprenditori locali. Sia Scamarcio che Golino hanno visitato il borgo di Bovino, elogiando la bellezza dei luoghi e l'ospitalità della gente, oltre che l'ottima organizzazione del Festival che oggi ospiterà altri big del cinema italiano e dello spettacolo in generale. Tre giorni di grande cinema con la proiezione di 13 cortometraggi, 4 film, 2 documentari; un concerto in esclusiva, una serata dedicata alle degustazioni e tanti ospiti d’eccezione: sono questi i numeri della sesta edizione del Bovino Independent Short Film Festival. Dal 21 al 23 agosto, Bovino, riconosciuto dall’Anci come uno dei 100 Borghi più belli d’Italia, diverrà spazio privilegiato per ammirare il cinema dei nuovi autori e conoscere alcuni tra i più grandi protagonisti italiani e stranieri della «settima arte». Il programma prevede anche la presenza della ex Iena Elena Di Cioccio che presenterà il film di cui è protagonista, «Ci vorrebbe un miracolo», per la regia di Davide Minnella, reduce dal recente Giffoni Festival. Tra gli altri sono attesi a Bovino Simona Cavallari, Giulia Michelini, Lorenza Indovina, Rolando Ravello, Lucia Ocone, Andrea Napoleoni e Marco Cocci.

BOVINO, 22/08/2014 11:45:57  Redazione Teleradioerre. -FOTO:

 

 

Dal Corriere della Sera apprendiamo alcuni nominativi di attori che saranno ospiti dell' importante manifestazione:

CONCORSO GIORNALISTI IN ERBA: BOVINO 1° POSTO

Written by Saturday, 05 July 2014 19:21

La notizia ci arriva in ritardo per un  Comunicato Stampa datato 3 Giugno scorso, ma  la riprendiamo lo stesso e vista l' importanza, la pubblichiamo a beneficio dei nostri seguaci internauti:

Anche questo avviso comunale, su foglio A4 ed in quantità limitatissima, è affisso da qualche parte per le vie del paese, con l' invito a non essere presenti nella zona  durante le operazioni di disinnesco della bomba bellica, le cui dimensioni  sono riportate in libbre (romane-inglesi-francesi?) di cui chi legge potrà farsene un' idea moltiplicando le 500 libbre del manifesto  con questi rispettivi coefficienti in grammi (327,168 - 453,592 - 380,00):

Dalle pagine dell' opuscolo pubblicitario leggiamo il profilo di questa nuova cooperativa Bovinese "BORGO FELICE":

 

Anche il periodico "Elce" se ne occupa con questo articolo:

SUONI E TERRA A BOVINO

Written by Saturday, 07 June 2014 06:32

Importante rassegna musicale per valorizzare il territorio dei Monti Dauni, dalle pagine dell' Elce":

I Monti Dauni tra i luoghi del cuore più visitati in questo ponte di Pasqua. In una intervista rilasciata al quotidiano La Repubblica, l'editore Maria Laterza ha inserito tra i luoghi più belli e da consigliare per una vacanza alternativa, diversi centri della provincia di Foggia. "La Capitanata è bellissima. "Accanto a posti più noti, penso a Monte Sant' Angelo, ci sono piccoli centri come Bovino e il castello a dir poco incantevoli. Non scordo la vista sul Tavoliere e l'appennino dauno: da togliere il fiato».
Una preferenza condivisa dall' editore Maria Laterza che, accanto a Bovino, indica «Borgo Segezia, a pochi chilometri da Foggia, e paesi come Troia con una cattedrale che, da sola, vale più di una visita. La verità è che, messa in ombra forse dal Salento, la Capitanata nasconde diversi luoghi da scoprire nel loro incanto».

La notizia è stata diffusa da Teleradioerre il

21/04/2014 17:29:46 di Redazione

 

Le notizie dell' evento  da Foggia Today e da Teleradioerre

30 Marzo 2014

Bovino, disfida soffritto maiale 30 marzo 2014
Torna a Bovino la 'Disfida del soffritto di Maiale'


Domenica 30 marzo, dalle ore 9 della mattina, Bovino ospiterà l’ottava edizione de La Disfida del Soffritto di Maiale, kermesse enogastronomica promossa dalle condotte Slow Food “Foggia e Monti Dauni” e “Irpinia, Colline dell’Ufita e Taurasi”. La Disfida del Soffritto di Maiale rappresenta uno degli eventi principali a livello nazionale promossi da Slow Food, un momento di convivialità che mira a far riscoprire una delle più antiche tradizioni culinarie del territorio.

Dalle ore 9.00 della mattina di domenica 30 marzo fino al tardo pomeriggio, 17 comunità (Accadia, Ariano Irpino, Ascoli Satriano, Bonito, Bovino, Candela, Carife, Celle San Vito, Deliceto, Flumeri, Grottaminarda, Orsara di Puglia, Paternopoli, Roseto Valfortore, Sant’Agata di Puglia, Taurasi e Teora) offriranno ai partecipanti un assaggio della “Colazione Contadina”. Il percorso di degustazione si snoderà tra le vie del centro storico di Bovino. Alle ore 13.00, l’appuntamento è alla Gran Sala del Soffritto allestita in Corso Vittorio Emanuele. Qui, le comunità si sfideranno a colpi di soffritto di maiale e due giurie, una popolare e una tecnica, designeranno il vincitore dell’edizione. Lo scorso anno ad aggiudicarsi il primo posto fu proprio il Comune di Bovino.

Durante la giornata si effettueranno anche escursioni guidate nel centro storico del paese. Le condotte di Slow Food gestiranno, invece, la cantina con vini del territorio selezionati. Il costo del biglietto per accedere alle consumazioni è di 10 euro per i soci Slow Food e di 15 euro per i non soci. Per i bambini fino a 12 anni l’accesso è gratuito. L’ingresso è riservato a 800 partecipanti.

La manifestazione – organizzata in collaborazione con il Comune di Bovino, il Gal Meridaunia e la Pro Loco di Bovino – vede tra i partner anche la Regione Puglia, la Provincia di Foggia, l’Associazione Nazionale dei Comuni Italiani, il Touring Club Italia e le condotte regionali di Slow Food di Puglia e Campania.



Potrebbe interessarti: http://www.foggiatoday.it/eventi/disfida-soffritto-maiale-bovino-30-marzo-2014.html
Seguici su Facebook: http://www.facebook.com/FoggiaToday

-------------------------------------------------------------------

29/03/2014 14:46:28  Redazione di teleradioerre

I sapori, la festa e i riti. Domenica 30 marzo, dalle ore 9 della mattina, Bovino ospiterà l’ottava edizione de La Disfida del Soffritto di Maiale, kermesse enogastronomica promossa dalle condotte Slow Food “Foggia e Monti Dauni” e “Irpinia, Colline dell’Ufita e Taurasi”. La manifestazione – organizzata in collaborazione con il Comune di Bovino, il Gal Meridaunia e la Pro Loco di Bovino – vede tra i partner anche la Regione Puglia, la Provincia di Foggia, l’Associazione Nazionale dei Comuni Italiani, il Touring Club Italia e le condotte regionali di Slow Food di Puglia e Campania.La Disfida del Soffritto di Maiale rappresenta uno degli eventi principali a livello nazionale promossi da Slow Food, un momento di convivialità che mira a far riscoprire una delle più antiche tradizioni culinarie del territorio.Dalle ore 9.00 della mattina di domenica 30 marzo fino al tardo pomeriggio, 17 comunità (Accadia, Ariano Irpino, Ascoli Satriano, Bonito, Bovino, Candela, Carife, Celle San Vito, Deliceto, Flumeri, Grottaminarda, Orsara di Puglia, Paternopoli, Roseto Valfortore, Sant’Agata di Puglia, Taurasi e Teora) offriranno ai partecipanti un assaggio della “Colazione Contadina”. Il percorso di degustazione si snoderà tra le vie del centro storico di Bovino. Alle ore 13.00, l’appuntamento è alla Gran Sala del Soffritto allestita in Corso Vittorio Emanuele. Qui, le comunità si sfideranno a colpi di soffritto di maiale e due giurie, una popolare e una tecnica, designeranno il vincitore dell’edizione. Lo scorso anno ad aggiudicarsi il primo posto fu proprio il Comune di Bovino.Durante la giornata si effettueranno anche escursioni guidate nel centro storico del paese.Le condotte di Slow Food gestiranno, invece, la cantina con vini del territorio selezionati.Il costo del biglietto per accedere alle consumazioni è di 10 euro per i soci Slow Food e di 15 euro per i non soci. Per i bambini fino a 12 anni l’accesso è gratuito. L’ingresso è riservato a 800 partecipanti.

 

I nostri contatti :)