You are here: HomeArte Cultura e Spettacoli

Arte Cultura e Spettacoli (42)

Maecenas ligula velit, pharetra ut sagittis at, malesuada eget elit. Nunc auctor tellus et neque blandit at convallis justo commodo. Duis ornare velit eget ligula sagittis at feugiat magna accumsan. Nulla feugiat, mauris non ullamcorper accumsan, dui lectus interdum lectus, nec condimentum id velit.

CONCORSO POESIA DIALETTALE BOVINESE 2017

Written by Saturday, 02 September 2017 06:51

     Quest' anno l' assenza di prestigiose firme di autori che per molti anni hanno arricchito con la loro presenza e con le loro composizioni in vernacolo bovinese il palcoscenico e la piazza  del Duomo di Bovino, ha fatto rivelare nuovi talenti che hanno dato un diverso corso a questa competizione letteraria, ridando un  senso più originale alle poesie da premiare, ben lontano da quello tragico-comico e strappapplausi del momento.                                                                                                                                   Ha vinto il primo premio, sorprendendo tutta l' attenta platea, una poesia inedita, semplice e spontanea di Pino Lombardi, da leggere più volte per capirne più approfonditamente il senso ed il contesto.                                                                                                                             Esemplare il gesto dell' autore che ha devoluto il premio in favore di un' associazione culturale di volontariato locale.                                                                                                                                                                                                                                                                                                   Testo e traduzione:

Due importanti iniziative  che vedranno impegnate le scuole di Bovino con manifestazioni di notevole interesse socio-culturale, alle quali la cittadinanza darà certamente tutto il sostegno possibile con la partecipazione e con la collaborazione massima per questi eventi:

ROBERTO SAVIANO INCONTRA I GIOVANI LICEALI DI BOVINO

Written by Thursday, 02 February 2017 19:04

"La paranza dei bambini", l' ultimo libro dello scrittore Roberto Saviano, autore di "Gomorra", è stato presentato in un incontro con gli studenti  presso l' Università di Foggia.

Tra gli studenti, alcuni alunni del Liceo Lanza di Bovino.

 

 

 

 

Enzo Smacchia in una recente manifestazione agricola nazionale, s' imbarca con alcuni onorevoli per spiegare loro la differenza tra segatura, grano e la fregatura del prezzo !!

E' lo stesso regista bovinese (Francesco Colangelo) a darci la lieta notizia che ci riempie d' orgoglio:

  ... è con enorme felicità che annuncio che il mio nuovo cortometraggio GIOCHI DI RUOLO, interpretato da Valeria Solarino e da Andrea Napoleoni,  prodotto da Inthelfilm di Giampietro Preziosa e Marco Puccioni e da Blue Door Production di Nicola di Tullio,  è in concorso ufficiale al prestigiosissimo premio Italiano "David di Donatello" 2017.

 

 GIOCHI DI RUOLO

Regia: Francesco Colangelo
Sceneggiatura: Francesco Colangelo
Fotografia: Beppe Gallo
Musica: The Niro (Davide Combusti)
Montaggio: Marco Spoletini
Interpreti: Valeria Solarino, Andrea Napoleoni
Produttori: Nicola Di Tullio, Andrea Preziosa
Produzione: Blue Door Production, Inthelfilm srl., Francesco Colangelo
Durata: 11’- Italia, col., Full HD, 2015

In bocca al lupo, Francesco .... siamo tutti con te !!!

 

I fratelli Santoro posano per la fotografia,  felici di essere stati presenti ed aver collaborato insieme ad altri amici alla prima dello spettacolo  organizzato a Deliceto dal Centro Diurno Arcobaleno.

Folta la partecipazione del pubblico per una commedia dal titolo "Clinica Ultramoderna", scritta da Mattia Iossa, che speriamo possa fare il giro dei paesi del territorio. Essenziale la compartecipazione dell' Associazione Teatrale Tanino e l' assistenza da parte di tutta la struttura di Psicologia Territoriale e Riabilitazione di Deliceto, oltre, naturalmente il Patrocinio del Comune di Deliceto.

 

COPERTINA DI ELCE PER IL REGISTA FRANCESCO COLANGELO

Written by Monday, 10 October 2016 06:59

Non è da tutti conquistare  la prima pagina di copertina, solitamente riservata alla notizia più importante , a un fatto di cronaca, di politica, evento del giorno,  della settimana o del mese, a seconda della cadenza di pubblicazione della rivista. Questa volta, il giornale Elce mette in copertina del suo numero  111, un fatto culturale di notevole importanza  per la partecipazione del regista bovinese Francesco Colangelo all’ importantissimo “Giffoni Film Festival 2016”, con questa intervista al regista:

Dal periodico ELCE:

PASOLINI, RAGAZZO A VITA - MARE NERO - UNA STORIA QUASI SOLO D' AMORE

Tre libri, tre firme famose (RENZO PARIS - GABRIELLA GENISI - PAOLO DI PAOLO)  negli incontri programmati dal Circolo Culturale Florestano Rossomandi in collaborazione con la libreria Ubik di Foggia che si terranno presso la sede del Circolo di Piazza del Duomo,  nei giorni 11-12-13 Agosto.

Conduttori ed organizzatori di questi incontri : Oscar Buonamano e Lea Durante.

La cittadinanza è invitata.

 

Giunto alla sua settima edizione il Premio Cosua, sezione dedicata alla videoarte del videoconcorso Francesco Pasinetti, assegna il premio prestigioso 2016 a tre giovani talenti Bovinesi che hanno presentato il cortometraggio "010".

La bella notizia viene riportata dalla stampa:

Il corto "010" di Rocco Claudio Giannotti, Andrea Cotugno e Luigi Giannotti vince il Premio Maurizio Cosua all'interno del VideoConcorso Francesco Pasinetti.e verrà esposto quest'anno alla Mostra del Cinema di Venezia e in una collettiva presso lo spazio espositivo della Fabbrica del Vedere dell'Archivio Carlo Montanaro a Venezia.

"010"
di Rocco Claudio Giannotti, Andrea Cotugno, Luigi Giannotti 

attrice: Rosalba Leonetti 

Musica: "Mathom" di Emmanuele Totaro 

“010 è la rappresentazione di un viaggio senza inizio e senza fine attraverso due realtà non ben definite, senza luogo, né spazio, né tempo. Il punto di congiunzione tra questi due mondi che si mescolano è il luogo onirico dove l’attrice è intrappolata. Lo scopo del video è quello di far vagare lo spettatore all’interno di questo circolo infinito, in una sorta di loop temporale: mondi contrapposti come realtà e fantasia, o veglia e sonno etc. etc., diventano in “010” dimensioni che si completano a vicenda. Non può esistere nella pratica l’uno senza l’altro e il punto di incontro tra le due realtà sembra essere l’unica cosa definita. La domanda che sorge dunque spontanea è questa: qual è la realtà e quale la fantasia? Noi ci fermiamo nel mezzo". (Rocco, Luigi, Andrea)

"010 si presenta con una struttura linguistica solida 
senza facili cedimenti a forme estetizzanti, supportato da uno svolgimento narrativo essenziale ma efficace.
La perdita di un'identità certa, condizione fondamentale dell'essere attrice, si dissolve nella dimensione del sogno che ciascuno di noi vive come sviluppo indefinito di un tempo dell'esistenza che nel suo svolgersi, va oltre all'esperienza del reale. Di questa sospensione di coscienza, la sequenza ne è lo specchio deformato che in noi permane come dimensione altra" .

I nostri contatti :)