You are here: Home

CIMITERO DI BOVINO: per broblematiche di gestione, convocati i capigruppo

Published in News Saturday, 04 October 2014 07:00

E' stata convocata una riunione di capigruppo al Comune di Bovino per "problematiche" nella gestione del Cimitero di Bovino.

Non è indicato di preciso qual'è l'oggetto di discussione e, quindi, proviamo ad immaginare quali porebbero essere queste problematiche, visto che la gestione del Cimitero è stata esternalizzata (scelta scellerata in quanto prima era il Comune stesso, con proprio personale, a svolgere tutte le incombenze ricadenti su questo servizio che è uno dei più importanti delle attività dell' Amministrazione Comunale in quanto si svolgono azioni e  compiti di Polizia Mortuaria, di igiene e sanità pubblica, di Anagrafe  ed azioni che hanno a che fare con la storia delle famiglie, dei cittadini, dei propri affetti e della  vita di ogni uomo).

Ora sta per avvicinarsi il mese di Novembre e giustamente si dovrà far trovare in bell' aspetto il Cimitero in cui, è inutile nasconderselo, sono tantissime le cose che non vanno, che stanno sotto gli occhi di tutti  e che i vivi non dicono,... ma se potessero parlare i morti !! Questi non hanno più necessità terrene, non hanno bisogno di servizi (bagni) , ma per i vivi, i "cessi" perchè non funzionano come si deve al cimitero? Perchè di fianco ai bagni c'è una baracca in costruzione da qualche anno con materiali depositati o abbandonati e nessuno si preoccupa  di rimuovere o di portare a termine? Le siepi verdi di recinzione ai vari campi sono state talmente trascurate nel tempo che ora si presentano in uno stato pietoso. Potremmo continuare per ore sulle disfunzioni del cimitero ma per non stancare troppo chi legge, facciamo solo un piccolo accenno alla speculazione cementizia che si è realizzata nel cimitero con l' eliminazione dei campi nei quali i defunti potevano essere interrati e concedendo lotti di terreno per la costruzione di cappelle private. Questa cementificazione è tutt'ora in corso, con cantieri aperti e senza l' osservanza di regole in materia di cantieristica edile, con abbattimento degli alberi, con l' eliminazione di marciapiedi per la costruzione di edicole e cappelle private a ciglio strada ! Non parliamo, poi, dell' osservanza dei regolamenti totalmente ignorati. L' opposizione consiliare fin dalla delibera n. 24 del 20 luglio 2006 è stata contraria alla cementificazione programmata dalla maggioranza, l' ha sempre combattuta , così come ha detto anche sì a delibere successive che riducevano di numero le cappelle private autorizzabili sui campi 11-12-13, ma le proteste servono a poco con chi ha orecchie da "mercante".

Saranno,dunque,  queste le problematiche da affrontare nella riunione di capigruppo consiliari convocata il 9 Ottobre 2014 ?...

Last modified on Saturday, 04 October 2014 08:26

I nostri contatti :)