You are here: HomeArchivioAssociazioni Locali355 firme raccolte in pochi giorni dal C.C.S. per la "differenziata" di Bovino

355 firme raccolte in pochi giorni dal C.C.S. per la "differenziata" di Bovino

Published in Associazioni Locali Thursday, 30 October 2014 08:18

E' terminata la raccolta di firme da parte del Comitato per il Centro Storico tendente a richiedere all' Amministrazione Comunale un criterio diverso dalla raccolta differenziata dei rifiuti porta-a-porta preannunciata dal Comune e pubblicizzata a mezzo depliants, opuscoletti, gazebo e manifestini che andrà in applicazione in tutto il paese dal 3 Novembre p.v.

Il risultato raggiunto dal Comitato è notevole, vista la spontaneità degli abitanti a voler sottoscrivere la petizione promossa in pochissimi giorni per poterla presentare prima della fatidica data in cui spariranno tutti i contenitori di rifiuti dal centro storico , mentre verranno posizionati nuovi cassoni nelle periferie, dotati di chiusura a chiave, privilegiando così solo poche zone per le esigenze dei soliti noti.

Vedremo quale sarà la risposta dell' Amministrazione Comunale, avversata in questa operazione non solo dagli abitanti del Centro Storico, ma nello stesso Consiglio dai componenti dell' opposizione che in ogni fase della regolamentazione e di discussione hanno suggerito diverse forme di raccolta differenziata dei rifiuti, con argomentazioni supportate da realtà amministrative in cui il porta-a-porta non è stato attuato e che riescono con altre forme di raccolta dei rifiuti  (contenitori differenziati e sotto chiave di quartiere o di condomìni....) a raggiungere elevate percentuali di differenziazione dei rifiuti già da molti anni.

I consiglieri di opposizione hanno condiviso molte di quelle motivazioni e alternative al porta-a-porta proposte dal Comitato all' Amministrazione Comunale e continueranno a monitorare quest' operazione già fallita nella zona nuova del paese in cui la sperimentazione fatta in tanti mesi ha provocato solo l' abbruttimento del paese, alla faccia di quel tanto decantato risparmio di cui si è tanto strombazzato all' avvio dell' iniziativa, col tentativo di addebito di questo fallimento alla mancata applicazione del porta-a-porta anche nel Centro Storico.

Si spera, adesso, che l' Amministrazione accolga la proposta del Comitato del Centro Storico, tenendo conto che questi, come dice nella lettera di accompagnamento della petizione, non sono contrari alla raccolta differenziata dei rifiuti, ma vivendo quotidianamente all' interno del Centro Storico, conoscono tutte le difficoltà a cui si andrà incontro con quest' imposizione fatta da Amministratori che, guarda caso, nel Centro Storico non ci abitano.

Dal sito del Comitato per il Centro Storico rileviamo la notizia di ieri, dopo aver depositato le firme all' Ufficio del  Protocollo del Comune:

Raccolta firme

 

29.10.2014 16:13

Questa mattina il comitato ha protocollato la petizione effettuata nel borgo per chiedere un'alternativa alla raccolta porta-a-porta  per quanto riguarda l'umido e l'indifferenziato.I cittadini del centro storico hanno calorosamente collaborato come dimostrano le 355 firme depositate in Comune.Cogliamo l'occasione per ringraziare tutti dell'accoglienza riservataci. Di seguito alleghiamo copia della raccolta firme protocollata.


Maggiori informazioni http://comitatocentrostoricobovino.webnode.it/news/raccolta-firme-/

Read 4845 times

I nostri contatti :)