You are here: HomeArchivioBovino sulla StampaPerchè si va a caccia?

Perchè si va a caccia? Featured

Written by  admin Published in Bovino sulla Stampa Monday, 19 November 2012 17:17
Rate this item
(0 votes)

Mmah!!...risponde chi sa che usare le armi è davvero pericoloso per tutti...non c'è stagione in cui non accadono incidenti per questo che viene ritenuto uno sport salutare come tanti.

Teleradioerre ci riporta l' ennesima spiacevole notizia accaduta nelle nostre terre:

 

BOVINO, giovedì 15 novembre 2012 - ORE 12.14

Litigio durante battuta di caccia finisce a colpi di pistola

 



I Carabinieri della Stazione di Orsara di Puglia e della Compagnia di Foggia hanno arrestato Francesco Spano, 58enne residente a Bovino che, nel corso di una battuta di caccia a Bovino, dopo un litigio con un cinquantenne orsarese scaturito da divergenze sulle aree dove praticare l'attività venatoria, lo aveva ferito con un colpo esploso con il fucile da caccia legalmente detenuto.
E' stato lo stesso Spano, immediatamente dopo il fatto, a chiamare i Carabinieri una volta tornato a casa. Ai militari ha detto che nel corso di un una battuta c'era stato un incidente di caccia e che aveva ferito una persona.
Ha giustificato il suo comportamento dichiarando di essere stato aggredito dal ferito e, che nel corso della colluttazione, accidentalmente gli era caduto il fucile che portava in spalla ed era partito un colpo che aveva ferito l'orsarese, dopodichè ha detto di essere tornato a casa senza chiamare alcun soccorso. Una versione però, in netto contrasto con quanto acquisito dai Carabinieri che, sentiti gli altri partecipanti alla battuta di caccia, hanno appreso che il ferito dopo una breve discussione con Spano era stato da questi attinto con un colpo di fucile esploso alle spalle. Tale versione veniva confermata dalla stessa vittima, ricoverata presso gli Ospedali Riuniti di Foggia, con prognosi di 15 giorni per "ferita da arma da fuoco in regione posteriore emitorace sinistro".
Un racconto, quello di Spano, appositamente inventato per coprire quanto realmente accaduto e, per tale motivo, lo stesso veniva tratto in arresto per il reato di tentato omicidio e portato in carcere.
La presunta arma utilizzata per commettere il reato è stata sequestrata così come una pistola 2 fucili da caccia, custoditi nella stessa abitazione dell'arrestato.




Tommi Guerrieri

Read 15667 times

I nostri contatti :)